mercoledì 15 giugno 2011

Replica mostra sui Carraresi alla XII rievocazione storico-medievale di Peraga di Vigonza

Il 3-4-5 giugno si è svolta a Peraga la replica della nostra mostra "Quilts e Patchwork: l'arte tessile interpreta il periodo carrarese". La mostra ha avuto luogo nella Villa Bettanini alias Castello dei Da Peraga immersa nel verde dell'omonimo parco.
 Il contesto è una annuale rievocazione storico medievale intorno al 1350 periodo in cui prosperava la signoria carrarese nel padovano e in cui è vissuto il Beato Bonaventura da Peraga divenuto Cardinale nel periodo e poi assassinato da un sicario assoldato da Francesco I da Carrara.....
 Ogni anno da ben 12 anni il paese rievoca tale momento organizzando nell'ampio parco manifestazioni varie: accampamento dei cavalieri, sfida della giostra con cavalli, corteo storico ( con personaggi come S.Teresa e F.Petrarca che erano in rapporti epistolari con Bonaventura...) stand tipici come l'Ofelleria a base di pietanze dell'epoca, spettacolo del fuoco, trampolieri e sbandieratori e l'elenco è ancora lungo.....
 Ogni anno si approfondisce un argomento diverso e quest'anno era dedicato alla Donna in epoca medievale, cui è stata dedicata una conferenza e la presentazione di un libro dedicato alla vita di Speronella, famosa castellana dell'epoca.
 Ci è piaciuto l'argomento, l'abbiamo trovato molto appropriato in quanto la nostra mostra ha arricchito un già variegato quadro di rievocazione del periodo apportando un contributo artistico filtrato da occhi, mani e sensibilità creativa sicuramente tutta femminile!
 Un momento dell'inaugurazione con l'assessore alla cultura del comune di Vigonza Dr. Stefano Marangon
 Le nostre opere erano ottimamente esposte nel corridoio principale della ville e in una stanza dedicata.
 Il flusso di gente è stato continuo e attivo nel ritornarci commenti e complimenti. Abbiamo dovuto persino tenere apero un pomeriggio in anticipo (il venerdì) poichè non riuscivamo a chiudere le porte dopo aver terminato l'allestimento tanta era la curiosità, la novità in questo aspetto tessile delle opere.
 Paralumi e simboli del periodo sono stati molto ammirati.
 I mosaici hanno riscosso un notevole successo e nessuno voleva credere che questo meraviglioso mosaico fosse destinato a "tappeto di casa" della artista proprietaria.
 Anche le opere ispirate al Guariento ( e che qui abbiamo deciso di sistemare vicine "per affinità") sono
state molto ammirate.



 In un'altra stanza adiacente erano esposti alcuni abiti interamente eseguiti, orlati e ricamati a mano dal gruppo donne di Peraga che da anni produce abiti del periodo dopo seri approfondimenti storici.


Speriamo che chi non ha potuto partecipare possa cogliere attraverso queste (forse poche) foto un barlume di questa bella atmosfera che ci ha accolto e soddisfatto e che sicuramente ha conquistato un posto tra i migliori eventi da ricordare e che meritano di essere vissuti, all'interno dell'associazione.  Giorgia

1 commento:

  1. ma che bello! e che bei lavori...complimenti a tutti!

    RispondiElimina